Menu

Selkirk Rex In evidenza

  • Vota questo articolo
    (0 Voti)
  • Pubblicato in Razze Feline
  • Letto 3378 volte

Luogo di origine: Stati Uniti

 

Data di origine: 1987

 

Molte razze come il Persiano, il Siamese od il Main Coon hanno avuto da tempo un grande successo in tutto il mondo mentre altre razze come il Selkirk Rex sopravvivono solo grazie al lavoro di pochi appassionati.

Il Selkirk Rex è molto raro e spesso attira l’attenzione proprio per la sua scarsa diffusione e l’aspetto insolito anche se dovrebbe conquistare per il suo temperamento molto socievole ed affettuoso.

 

Storia

Nel 1987 una cucciolata di gattini nati da una gatta comune e da padre sconosciuto vengono portati all’associazione di protezione animali dello stato del Wyoming. Tra questi cuccioli c’è una femmina dal mantello tricolore blu-crema particolarissimo. Questa gattina viene notata da Peggy Voorhees che la da in adozione ad un’allevatrice di persiani del Montana, Jeri Newman. La gattina, che verrà chiamata Miss de Pesto, presentava un mantello stranissimogonfiocon pelo ondulatosemilungo ed abbastanza ruvido al tatto

La gattina verrà accoppiata con un Persiano e nel 1988 nasceranno sei cuccioli di cui tre con mantello normale e tre con lo stesso mantello della madre. Uno di questi gattini, Oscar Kowaski, diverrà uno dei principali rappresentanti della razza, famoso ancora oggi e verrà accoppiato con sua madre. Da questo accoppiamento nascerà la prima cucciolata interamente Rex, ovvero con mantello ricciuto e ruvido.

In seguito la razza verrà allevata introducendo comunque sangue Persiano, Exotic e American Shorthair per cercare di dare ai gatti Selkirk una struttura corporea più robusta senza perdere il tipico mantello.

 

Aspetto

Il corpo di questi gatti è massiccio, forte e muscoloso. La testa è rotonda e con guance piene, la fronte è bombata, il muso è corto con evidente stop.

Gli occhi sono grandi e rotondi, di colore in accordo con il colore del mantello.

Le orecchie sono di medie dimensioni, appuntite e ben distanti tra loro.

Il mantello è folto, lanuginoso, ricciuto e con ricco sottopelo. I riccioli sono più abbondanti sul collo e sulla coda.

La zampe sono importanti, lunghe, forti e con piedi grandi.

La coda, di media lunghezza, è spessa alla base ed appuntita verso la punta.

Sono riconosciuti tutti i colori del mantello, compreso il colore siamese. Sono ammessi sia colori uniformi che bicolori e tricolori con tutti i disegni tabby e colorpoint.

Il gene responsabile del mantello ricciuto del Selkirk Rex è un gene dominante per cui è sufficiente che che lo possieda uno solo dei due genitori per ottenere due terzi della cucciolata con mantello ricciuto. Questo a differenza del gene responsabile del mantello rex nei gatti Devon e Cornish dove invece il gene responsabile del mantello tipico rex è recessivo ed occorrono entrambi i genitori rex per avere figli con la stessa caratteristica

 

Carattere

La capostipite della razza è una gattina randagia per cui si è dovuto lavorare nel tempo per selezionare un carattere che fosse ben diverso da quello originale.

Gli accoppiamenti che si sono fatti non hanno solo salvaguardato il tipico mantello Rex ma hanno fatto si che si ottenessero gatti sempre più adatti alla vita a stretto contatto con l’uomo.

Il Selkirk Rex ha quindi un carattere molto socievole, per niente agressivo, affettuoso, tranquillo ed equilibrato.

Si tratta di un gatto poco vocale, con bassa richiesta di attenzione e molto docile, un compagno ideale per chi desidera un gatto poco vivace ma affettuoso.

Vive bene in appartamento, dove passa gran parte del tempo a sonnecchiare. Accetta bene la presenza di altri animali in casa ma predilige molto compagnie poco rumorose e invadenti.

Ultima modifica ilSabato, 22 Dicembre 2012 23:20
Altro in questa categoria: « Turco Van Sacro di Birmania »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Cerca

Login or Register